Normalmente il bigliettino da visita viene progettato da noi dietro i vostri consigli e le nostre esperienze. Comunque accettiamo anche lavori fatti integralmente dal cliente purché questi, rispettino gli standard di qualità e dimensioni opportuni di seguito elencati. Il formato standard dovrebbe essere di dimensioni eurocard (come una carta di credito) pari a 85x55 mm. Per il momento tratteremo solo questo formato. Il biglietto può essere sviluppato sia in orientamento orizzontale che verticale, a seconda dei propri gusti o le difficoltà di impaginazione. Per lo sviluppo sono consigliati software di tipo vettoriale per la grafica (tipo Adobe Illustrator, Corel Draw, ecc.) sono utilizzabili anche pacchetti per la grafica raster (tipo Adobe PhotoShop, Corel PhotPaint, ecc.) sono invece sconsigliati software di Word Processing (come MS Word, Writer di Open Office, ecc.). Nell’utilizzo di S/W vettoriali si consiglia, inizialmente di impostare la pagina di lavoro dello stesso formato del bigliettino. Utilizzate caratteri facilmente leggibili, evitando di inserire informazioni inutili o di scarsa utilità. Una volta preparato il lavoro secondo i vostri gusti, provate a stamparlo (va bene anche con la vostra stampantina domestica) anche solo in nero, vi servirà per rendervi conto delle proporzioni, dell’aspetto finale e la dimensione dei caratteri (nelle piccole dimensioni di un bigliettino non è facile regolarsi col solo video). Ora, che il lavoro è ultimato, non resta che salvarlo. Consigliati ii formati tipo .EPS .PDF .JPG .CDR .AI generati quasi tutti dagli stessi software, i primi tre sono consigliati per compatibilità e facilità di esportazione. In caso di particolari difficoltà, contattateci anche per telefono. Qui a fianco un esempio di biglietti a sviluppo orizzontale o verticale, notare la grafica in sovrapposizione con le scritte, possibile solo con i software citati o altri simili